Intervista a Chris Lema – Vicepresidente dei prodotti di Liquid Web

chris-lema-intervista


In questa intervista che ho fatto con l’evangelista di WordPress Chris Lema, ho scoperto:

Quando si tratta di WordPress e blog, Chris Lema è l’autorità all’interno della comunità di WordPress. Se hai mai la possibilità di partecipare a una delle sue presentazioni, non lasciarti sfuggire perché i suoi discorsi sono sempre i più popolari e più frequentati alle conferenze. Oltre a lavorare sul suo blog chrislema.com, Chris è anche vicepresidente dei prodotti presso Liquid Web. Sono specializzati nell’hosting WordPress gestito. E ora, Chris e il suo team hanno sviluppato un nuovo prodotto di hosting gestito per WooCommerce.

Di recente, ho avuto il piacere di chattare con Chris ed ero molto ansioso di prendere la sua opinione sul blog, il futuro di WordPress e le soluzioni WooCommerce gestite da Liquid Web.

Web Hosting Cat: qual è il tuo consiglio numero uno per i blogger che vogliono avere successo come te?

Chris Lema: È sempre difficile consigliare qualcuno e dire: “Ehi, se fai quello che ho fatto, funzionerà” perché persone diverse, tempi diversi, dinamiche diverse. Ma penso che il consiglio che do alla maggior parte delle persone più spesso e che abbia più potere sia: si tratta di coerenza. Quindi, se hai intenzione di dire che scrivo due volte a settimana, allora scrivo due volte a settimana. Se hai intenzione di dire che scrivo quattro volte a settimana, quindi scrivo quattro volte a settimana. Ma consegnalo costantemente perché quando lo fai e quando crei quel programma coerente a cui le persone possono arrivare, stai offrendo fiducia. E quella fiducia è ciò che consente alle persone di dire che leggerò di nuovo, rileggerò. Significa che ottieni più contenuti, ma significa anche che sviluppano una fiducia per la tua voce e un rispetto per te. Quindi, ho scritto sette giorni alla settimana per tre anni consecutivi. Ed è proprio quello che ha davvero costruito il mio marchio.

WHC: Quali cambiamenti hai visto nel mondo dei blog da quando hai iniziato? Il tuo approccio al blog è cambiato nel corso degli anni?

CL: Penso che il cambiamento più grande sia Google. Il modello di Google per capire da dove proviene l’autorità e chi rispetta cosa e cosa stanno cercando si è davvero spostato, in meglio, per concentrarsi sull’intenzione dell’utente: che cosa sta cercando di fare l’utente? Ma a causa di questo passaggio alle intenzioni dell’utente, si è spostato su cluster di argomenti. Quindi, mi sto preparando a rilanciare chrislema.com tutto da capo, e ricomincio a scrivere in modo più coerente lì dopo due o tre anni di rallentamento. E ora, la scrittura è totalmente diversa perché devo scrivere in gruppi. Scrivi un argomento più grande, non molto lungo, ma più grande. Ma poi, tutti questi gruppi intorno ad esso che rispondono ad altre lievi variazioni di quella domanda. Quindi, se qualcuno dice: “Perché dovrei pensare alla compressione delle immagini?” E tu dici: “Oh, ho intenzione di rispondere a questo”. Ma farò anche la compressione delle immagini su eCommerce e la compressione delle immagini in questo modo, e dovrei fare la compressione delle immagini quando sono un fotografo. E stai rispondendo a tutte queste diverse domande che sono vagamente correlate ma sono anche collegate a un pubblico diverso tutto in quel cluster e quindi collegate tra loro. E Google guarda i collegamenti che arrivano anche ai nodi perimetrali e lo considera per l’intero valore del cluster e dice “Va bene. Ora vedo che hai l’autorità. ” Quindi è cambiato e ciò influisce sul modo in cui pensiamo a come scriviamo i contenuti.

WHC: Dove vedi WordPress nei prossimi 5 anni?

CL: Siamo proprio alla cuspide di WordPress per passare a questo modello Gutenberg. E, se fatto male, potrebbe uccidere tutto. Se è fatto bene, potrebbe aprire le porte in modo drammatico. È come una riscrittura della piattaforma. L’idea qui è che ogni singola cosa in WordPress sarà un blocco. Ciò significa che il modo in cui interagisci con un blocco è il modo in cui interagiresti con un altro blocco. Quando ci pensi in questo modo, vai, aspetta che significhi che il modo in cui tratto gli annunci è allo stesso modo in cui tratto i contenuti, il che non è come funziona oggi. Spingiamo gli annunci di lato. Ma se posso fare una visualizzazione dinamica condizionale di annunci come faccio una visualizzazione dinamica condizionale di contenuti, e se posso inserire annunci ovunque posso inserire contenuti, ho un modello completamente diverso. E così, questo è un cambiamento fondamentale nel modo in cui funziona WordPress. Se ciò viene fatto bene e decolla, potremmo vedere tutti i tipi di modelli di pubblicazione futuri, tutti i tipi di prodotti futuri che si aggiungono a questo. Quindi apre molte porte, deve solo essere fatto bene.

chris-Lema-Podcast-intervista

WHC: Puoi parlarci del team di Liquid Web? Parla della missione e degli obiettivi del team, in particolare per quanto riguarda i proprietari di siti WordPress.

CL: Sono venuto circa 18 mesi fa. E 18 mesi fa, non c’era quasi nessuno sforzo o lavoro attorno a WordPress o WooCommerce. E così parte di ciò che sono venuto a fare era costruire un team di prodotti e avere quel team dedicato a concentrarsi non solo su WordPress, ma sulla cosa che abbiamo appena lanciato, gestito l’hosting WooCommerce. Quindi l’obiettivo del team è sviluppare questa nuova piattaforma. E poiché prima non esisteva una piattaforma WooCommerce gestita, lo stai inventando. La domanda è: cos’è una piattaforma gestita WooCommerce? Gli host WordPress non gestiti ti consentono già di installare WooCommerce? Sì, ma non è quello che dovrebbe essere una piattaforma gestita nel mondo WooCommerce. Quindi, dovrebbe significare di più. Dovrebbe fare di più, ed è quello che abbiamo trascorso del tempo. L’attenzione di tutti è la stessa in quella stanza. Si concentra su come costruiamo il meglio e la nuova definizione di come appare l’hosting WooCommerce gestito.

WHC: Quali sono alcuni dei punti critici che gli utenti di WooCommerce potrebbero incontrare e che hai affrontato con l’hosting WooCommerce gestito da Liquid Web?

CL: Uno dei maggiori è il reporting. Voglio dire, la segnalazione è una di quelle parti in cui ti piace se uso la segnalazione nativa di WooCommerce, prima di tutto non ricevo molti dati. Ma se ottengo i dati, significa che sto rallentando il mio negozio chiedendogli di eseguire tutte quelle query. Quindi, non va bene per i miei clienti. Ma poi, se voglio conoscere determinate domande, [per esempio] mostrami tutti i clienti che hanno acquistato con coupon, è come; bene, non so come farlo. Non è quello che faccio. Quindi una delle cose che abbiamo fatto è stata costruire una partnership con glew.io. E con Glew, abbiamo lavorato per portare tutta quella segmentazione automatica e tutti i report nella piattaforma. Quindi, la segnalazione era una di queste.

Forse l’altro più grande su cui abbiamo trascorso molto tempo era la velocità. Il negozio WooCommerce medio si carica in 4-6 secondi, e tu vai “è troppo lento”. Ma non è necessariamente colpa di WooCommerce. Spesso sono gli sviluppatori a creare il sito o i proprietari dei negozi che hanno lavorato sul sito e tutto ciò che hanno fatto senza prestare attenzione alla velocità. Quindi, ad esempio, abbiamo un sito di esempio che testiamo ogni giorno. Abbiamo fatto molti test delle prestazioni. E quel sito di esempio ha 9.000 prodotti. Ha un bel tema. Ha immagini e immagini multiple. Ha la capacità di ingrandire quelle immagini. Ha descrizioni complete sui corpi. Ha prodotti correlati. E l’intero sito, ogni pagina che stai caricando, si carica in circa .7 secondi ciascuno.

Quindi, la velocità e il reporting sono stati i primi due grandi che abbiamo affrontato. E poi abbiamo stratificato su un carrello abbandonato, quindi abbiamo stretto una partnership con Jilt in modo da poter riavere quei clienti. Ripristinandoli, ciò ti dà l’opportunità di generare più entrate. Quindi, questi sono tre dei grandi che abbiamo detto assicuriamoci che siano risolti al momento del lancio.

WHC: per coloro che sono interessati a dare un’occhiata in prima persona all’hosting WooCommerce di Liquid Web, sono in grado di pianificare una demo online con un consulente?

CL: Sì. E abbiamo anche un’altra funzione. Abbiamo qualcosa chiamato la sfida delle prestazioni di 15 giorni. The 15 Day Performance Challenge è un programma in cui il cliente ci consente di creare una copia del suo sito Web sulla nostra piattaforma. Non è un negozio funzionante, non scoraggeremo traffico o altro. Facciamo solo una copia del negozio sul nostro server. E poi il nostro team va e fa una serie di ottimizzazioni. E ad ogni ottimizzazione, tiene traccia della differenza di prestazioni. Entro 15 giorni, avremo un incontro con te e te lo mostreremo. Abbiamo fatto centinaia di questi ora e, in ogni singolo caso, il tempo è diminuito di almeno il 50%. Se prendi un negozio di 12 secondi e lo porti a 6, o prendi un negozio di 6 secondi e lo porti a 2, è drammatico a vantaggio di quel negozio in termini di persone che fanno clic, navigano e vanno in giro.

chris-Lema-michael-jamesÈ stato un grande piacere avere l’opportunità di chattare con Chris Lema – Blogger, WordPress Evangelist e VP of Products presso Liquid Web.

Dai un’occhiata al blog di Chris su ChrisLema.com

Leggi la mia recensione dell’hosting WooCommerce gestito da Liquid Web qui

Fai clic qui per maggiori dettagli sull’hosting WooCommerce gestito da Liquid Web, una demo gratuita e la sfida delle prestazioni di 15 giorni

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map