Intervista all’esperto di SiteGround Hristo Pandjarov

Hristo Pandjarov - SiteGround


In questi giorni avere un sito Web più veloce è più importante che mai. Oltre a rendere felici i tuoi visitatori e non renderli abbastanza frustrati per lasciare il tuo sito, un sito Web di caricamento più veloce può effettivamente aiutarti quando si tratta dei motori di ricerca.

Hristo Pandjarov è un esperto di WordPress e SEO presso SiteGround. Di recente, ho avuto la possibilità di parlare con Hristo della velocità del sito web. Ha offerto una serie di suggerimenti utili che coinvolgono qualsiasi cosa, dai server Web ai proxy inversi, ai problemi del database, all’ottimizzazione dei contenuti e altro ancora.

Abbiamo anche discusso di come SiteGround aiuta i suoi clienti ad accelerare i loro siti Web.

Web hosting Cat: Cominciamo con un po ‘di storia. Su quali tipi di cose interessanti lavori per SiteGround?

Hristo Pandjarov: Lavoro praticamente su tutto ciò che realizziamo per i nostri clienti WordPress. I nostri strumenti più recenti e più interessanti sono i nostri strumenti di gestione temporanea che ti consentono di creare rapidamente una copia del tuo sito Web in modo da non dover lavorare sulle tue pagine live. Inoltre, disponiamo di uno dei sistemi di cache più sofisticati: il nostro SuperCacher, che migliora notevolmente le prestazioni del tuo sito Web.

WHC: Quanta differenza fa l’hosting web in termini di velocità del sito?

HP: Fa molta differenza. Se non hai fatto abbastanza sforzi per ottimizzare le comunicazioni del tuo server, la configurazione del server, la tua rete, il tuo data center; non otterrai buone velocità. Fornire alle persone solo PHP e MySQL non è più sufficiente. Un fornitore di hosting web di qualità dovrebbe darti un bel meccanismo di cache come Nginx o Varnish e strumenti che puoi usare per migliorare il tuo sito web.

WHC: Puoi parlarci un po ‘di proxy inversi rispetto alla memorizzazione nella cache dei file? È simile? Uno è migliore dell’altro? Cosa raccomanderesti?

HP: Funzionano in modo simile. Entrambi archiviano l’output finale del tuo sito Web in una cache. E quindi quando il visitatore successivo apre la stessa pagina, se quel contenuto non viene modificato, otterrà la versione memorizzata nella cache anziché quella dinamica. Quindi, in questo modo stai salvando le richieste del database MySQL, stai salvando il lavoro del servizio PHP e in generale rende i tuoi tempi di caricamento più veloci.

La differenza è che i plugin che forniscono la memorizzazione nella cache dei file; memorizzano tali informazioni sul disco rigido del server, mentre i proxy inversi le archiviano nella memoria del server. Inoltre, lavorano di fronte al web server. Pertanto, i proxy inversi sono molto più sofisticati della normale memorizzazione nella cache dei file. Ottieni le informazioni dalla RAM, che è praticamente il posto più veloce da cui otterrai quelle informazioni.

WHC: i database sono un altro grosso problema in cui è possibile avere colli di bottiglia. Quali sono i modi migliori per gestire le query lente con i tuoi database?

HP: Per prima cosa devi monitorare le tue domande lente. Il registro delle query lente di MySQL ti indicherà il motivo di quelle query [lente]. Probabilmente hai un plugin non ottimizzato o un pezzo di codice che hai scritto che non va bene. Non esiste una regola per risolvere tutti questi problemi.

WHC: il sito Web di tutti deve avere contenuti interessanti. Quali sono alcuni dei modi in cui possiamo ottimizzare il contenuto della nostra pagina in modo che venga caricato più velocemente?

HP: È un’ottima idea trascorrere del tempo per analizzare come i tuoi visitatori interagiscono effettivamente con il tuo sito web. Ci sono strumenti gratuiti là fuori, [così come] strumenti a pagamento. In cima alla mia mente c’è Crazy Egg perché lo uso regolarmente per testare SiteGround e i miei siti Web personali. Devi solo includere un piccolo JavaScript nel tuo sito. Quindi inizia a raccogliere informazioni su come i tuoi utenti interagiscono effettivamente con il tuo sito web. Ad esempio, se riesci a vedere che la maggior parte dei tuoi visitatori non scorre fino alla fine dei tuoi contenuti, forse c’è un buon posto per tagliare questa pagina in più pagine.

WHC: Infine, arrivando al livello del browser, c’è qualcosa che può essere fatto per ottimizzare i singoli browser per rendere le cose più veloci?

HP: Ci sono alcune cose che puoi fare. I più potenti sono sfruttare la memorizzazione nella cache del browser, il che praticamente indica ai browser dei visitatori quanto tempo deve conservare una copia locale di determinati tipi di risorse come file JavaScript, file css. E se sai che non cambierai quelli che spesso, puoi impostarli su un valore più alto come un mese. Quindi, una volta che il visitatore ha caricato il tuo indice, otterrà quei file CSS e JavaScript. E poi, ogni altra pagina che si basa su quegli stessi file verrà renderizzata molto, molto più velocemente perché saranno già archiviati sul loro disco rigido locale.

Un’altra cosa è comprimere i tuoi contenuti con gzip. In questo modo si trasmette una versione compressa di tali dati attraverso la rete.

WHC: Qualcosa di eccitante che scende dal luccio a SiteGround?

HP: Abbiamo in programma un sacco di cose interessanti. Il mio consiglio sarebbe di tenere d’occhio il nostro blog. Abbiamo appena introdotto la nostra nuova piattaforma di cloud hosting. È basato su container. È super veloce. È davvero, davvero scalabile. Lavoriamo costantemente per aggiungere nuove cose [e] migliorare il nostro servizio.

Per ascoltare l’intervista completa, scarica il Web Hosting Cat Podcast.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità di hosting di SiteGround, fai clic qui per visitare il loro sito Web

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map